26/02/2019 Notizie dal territorio
M'illumino di meno

Anche quest'anno, e più precisamente venerdì 1° marzo, si rinnova l'appuntamento annuale con la giornata di “M' illumino di meno”.

L'iniziativa nata nel 2005 su proposta di Radio Rai 2 e la trasmissione Caterpillar vuole essere la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

In un mondo dove le risorse naturali continuano a diminuire e dove per contrapposto cresce in costante progressione il numero degli abitanti e quindi di coloro che richiedono l'accesso a queste risorse, è indispensabile risparmiare energia, ridurre gli sprechi, riutilizzare.

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” diceva Antoine Lavoisier e mai citazione sembra più profetica in una situazione come quella odierna.

Oggi la plastica riutilizzata può diventare abbigliamento, i fanghi nuova energia sotto forma di biogas, i rifiuti organici trasformarsi in concime. Evitare sprechi di luce o gas, oltre al risparmio sulla bolletta energetica, consente un stile di vita decisamente più sostenibile.

In tutta l'Italia sono previste manifestazioni di adesione all'iniziativa, non ultima Ca' Foscari a Venezia dove si farà lezione a lume di candela per una settimana, mentre spegneranno le luci la Torre di Pisa, il Quirinale, il Colosseo, la Camera, il Senato oltre a numerose città, piazze, luoghi d'interesse.

E a Lodi?

Al momento soltanto un plauso all'iniziativa da parte dell'Istituto comprensivo Lodi V “F.Cazzulani” che aderirà all'evento spegnendo luci e computer di tutto l'istituto per cinque minuti alle ore 12 di venerdì 1 marzo.

Energia pulita
Ricerca Risorse Commerciali
2012 Stage 2