Primo Piano
18/03/2019
Mutui, la situazione in Lombardia e in provincia di Lodi

Secondo una indagine Crif, a livello nazionale nel 2018 la rata media rimborsata mensilmente è stata pari a 350 euro pro capite (-1,3 % rispetto al 2017) mentre l’indebitamento residuo – inteso come somma degli importi ancora da rimborsare per estinguere i contratti in essere – ammonta a 33.564 euro. Al contempo nell’ultimo anno si è registrato un allargamento della platea dei cittadini che hanno richiesto un mutuo o un prestito (+ 4,9 %).

Le regioni i cui cittadini nel 2018 hanno sostenuto la rata mensile più elevata sono state Trentino Alto Adige, con 436 euro, e Veneto, con 396 euro. La Lombardia si colloca al terzo posto con una rata mensile di 394 euro.

In provincia di Lodi la rata media mensile è di 367 euro (in Lombardia prima Milano con 428 euro, ultima Mantova con 357 euro). L’indebitamento medio in provincia di Lodi è pari a 40.002 euro (prima Milano con 52.560 euro e ultima Mantova con 35.384).

 
12/03/2019
Lodi, l'area dello storico Consorzio Agrario passa di mano

Si è conclusa la trattativa per la cessione dell'area dello storico Consorzio Agrario di Milano e Lodi, situata accanto alla stazione ferroviaria. Nel futuro del sito, abbandonato ormai da tempo, funzioni commerciali e direzionali. Il complesso immobiliare faceva parte dei beni dello storico Consorzio finiti all'asta. Ad acquisirlo una società immobiliare.

 
04/03/2019
Bcc Laudense al fianco degli artigiani di Sant'Angelo Lodigiano

Dopo la positiva esperienza di Lodi Vecchio, Bcc Laudense è partner del progetto sicurezza di Sant'Angelo Lodigiano, insieme al Comune e a Confartigianato. L'obiettivo è installare telecamere di videosorveglianza agli ingressi delle due zone industriali. Bcc Laudense metterà a disposizione un contributo economico, al quale si affiancheranno il contributo del Comune e quelli raccolti tra gli artigiani che operano nelle due zone artigianali.

 
26/02/2019
M'illumino di meno

Anche quest'anno, e più precisamente venerdì 1° marzo, si rinnova l'appuntamento annuale con la giornata di “M' illumino di meno”.

L'iniziativa nata nel 2005 su proposta di Radio Rai 2 e la trasmissione Caterpillar vuole essere la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

In un mondo dove le risorse naturali continuano a diminuire e dove per contrapposto cresce in costante progressione il numero degli abitanti e quindi di coloro che richiedono l'accesso a queste risorse, è indispensabile risparmiare energia, ridurre gli sprechi, riutilizzare.

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” diceva Antoine Lavoisier e mai citazione sembra più profetica in una situazione come quella odierna.

Oggi la plastica riutilizzata può diventare abbigliamento, i fanghi nuova energia sotto forma di biogas, i rifiuti organici trasformarsi in concime. Evitare sprechi di luce o gas, oltre al risparmio sulla bolletta energetica, consente un stile di vita decisamente più sostenibile.

In tutta l'Italia sono previste manifestazioni di adesione all'iniziativa, non ultima Ca' Foscari a Venezia dove si farà lezione a lume di candela per una settimana, mentre spegneranno le luci la Torre di Pisa, il Quirinale, il Colosseo, la Camera, il Senato oltre a numerose città, piazze, luoghi d'interesse.

E a Lodi?

Al momento soltanto un plauso all'iniziativa da parte dell'Istituto comprensivo Lodi V “F.Cazzulani” che aderirà all'evento spegnendo luci e computer di tutto l'istituto per cinque minuti alle ore 12 di venerdì 1 marzo.

 
19/02/2019
Bcc Laudense chiude il 2018 con un utile di 1,33 milioni di euro

Il 2018 è stato un anno positivo per Bcc Laudense. Il bilancio di esercizio approvato dal Cda della banca evidenzia un utile netto di 1,33 milioni di euro, in forza del quale verrà proposto all’assemblea dei soci del prossimo 26 maggio a Sant’Angelo Lodigiano la distribuzione di un dividendo del 3,5 per cento.
La banca, per l’undicesimo anno consecutivo, ha visto crescere il numero dei conti correnti (+2,82 per cento al netto dei rapporti chiusi), «segno – dice il direttore generale Fabrizio Periti – della fiducia che ci riserva il territorio» .

 
Archivio notizie
Cerca
Energia pulita
2012 Stage 2