18/07/2013 Notizie dal territorio
EXPO 2015 ed Il Lodigiano

Expo 2015 e il Lodigiano

 

Il sottosegretario della Giunta Regionale Lombarda Ugo Parolo, intervenendo il 17 luglio  a una riunione del Comitato di Coordinamento  dell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale della Provincia di Lodi ha dichiarato: “Regione Lombardia ritiene che Expo 2015 possa rappresentare un’opportunità importante per il territorio lodigiano”.  E se come ha ribadito il sottosegretario: “E’ ormai noto a tutti che il tema scelto per l’esposizione è nutrire il pianeta” ecco spiegato come il ruolo del nostro territorio, capace di esprimere eccellenze nel settore agro alimentare a livello nazionale e internazionale, assuma connotati e risvolti ben precisi.

Indiscutibile il ruolo del settore per la nostra economia, in particolare nell’ambito lattiero caseario e enologico se ci si riferisce ai colli banini. In quest'ottica Expo 2015 può e deve diventare l’occasione per il rilancio di un settore economico che nonostante la crisi non ha mai abbassato la guardia e forse più di altri ha fatto fronte alla crisi congiunturale.

Il lodigiano produce latte (circa 4% dell’intera produzione nazionale) che  diventa Grana Padano grazie all’operato di oltre 200 aziende di trasformazione. Sul nostro territorio si allevano suini che sottoposti a regole rigidissime di allevamento diventano prosciutto di Parma DOP(oltre un milione di cosce).

Per questo l’Expo  non deve diventare la fiera delle occasioni perdute, perché il rilancio dell’enogastronomico  non coincide soltanto con il rilancio del settore agricolo ma di tutto  l’indotto direttamente o indirettamente collegato: caseifici, aziende di trasformazione, negozi  specializzati, livelli occupazionali e non ultimo il turismo.

Uno slogan azzeccato dell’APT (Azienda Promozione Turismo) di Lodi, anni fa, definiva il Lodigiano “terra d’acqua e di colori” e forse mai espressione fu più consona.

La nostra  è terra di cultura popolare che si insinua tra l’Adda e il Po, cascine centenarie le fanno da contorno, è percorsa dalla via Francigena e  non mancano castelli e musei. Quindi a maggior ragione Expo 2015 é un’occasione da non perdere, con tempi ormai stretti per la sua realizzazione, ma sicuramente un’opportunità:  anzi l’Opportunità.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca