05/04/2013 Notizie dal territorio
Novità UNICO PERSONE FISICHE 2013

Tarda la  primavera  ad arrivare, ma invece ecco puntuale il pagamento delle tasse  e come ogni anno, l’appuntamento fiscale per eccellenza, porta con se un carico di novità.
Per l’anno in corso e con riferimento ai redditi 2012, i contribuenti troveranno “news” importanti specialmente per quanto riguarda il settore immobiliare, e più precisamente:
-NON SONO DOVUTE IRPEF E RELATIVE ADDIZIONALI perché sostituite dall’IMU sul reddito dominicale dei terreni sfitti(mentre il reddito agrario continua ad essere assoggettato) e sui redditi degli immobili non locati, in comodato d’uso gratuito o in uso promiscuo del professionista. Questa esenzione si applica anche all’abitazione principale(circolare Ag. Delle Entrate 5/E del 2013);
Occorre tener ben in considerazione che  l’ammontare dei redditi fondiari non imponibili va indicato nel rigo RN50 in quanto potrebbero assumere rilievo nell’ambito delle prestazioni previdenziali o assistenziali
-Gli immobili esenti da IMU devono invece scontare l’Irpef(nel quadro dei terreni o dei fabbricati va indicata l’eventuale causa di esenzione IMU).

Vengono inoltre stabiliti criteri di determinazione del reddito per i fabbricati interesse storico o artistico di tutt'altro che semplice determinazione: è infatti previsto che venga indicato il maggior importo tra la rendita catastale rivalutata del 5% ridotta al 50% e il canone di locazione ridotto del 35%.
Sempre nell’ambito immobiliare inerentemente alle spese di recupero del patrimonio edilizio sostenute dal 26.06.2012 al 30.06.2013, la detrazione viene elevata al 50% (in precedenza 36%) con un limite massimo di 96.000 euro, per tutti ripartibile in 10 anni. Non sono più ammesse agevolazioni a favore dei 75/80enni che prima potevano detrarre in 5 o 3 anni. Viene inoltra prorogata al 30.06.2013 la detrazione per risparmio energetico.

Le novità riguardano anche i redditi di lavoro dipendente prodotti all’estero per i quali è prevista una quota di esenzione di 6.700 euro anche se per il calcolo dell’acconto IRPEF 2013 dovrà essere considerato l’intero ammontare comprensivo della quota esente(evidenti le esigenze  erariali di cassa, alla base di questo ulteriore onere).

Per quanto compete i contributi al Servizio Sanitario Nazionale compresi nei premi assicurazione auto RC, la deducibilità riguarda solo la parte eccedente 40 euro.
Vengono introdotti nuovi soggetti a cui poter corrispondere l’8 per mille: la Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Esarcato per l’Europa Meridionale, la Chiesa Apostolica in Italia, l’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia- E’ possibile inoltre dedurre dal proprio reddito complessivo le erogazioni liberali in denaro fino a 1.032,91 euro a favore della Sacra Arcidiocesi Ortodossa, all’Ente Patrimoniale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni e della Chiesa Apostolica in Italia.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca