10/09/2008 Notizie dal territorio
Il festival Da Donna a Donna: la "movida" delle donne

Una traiettoria che ha più il sapore di una trovata pubblicitaria che di un sofisticato marchingegno culturale.
Nel nome di Ada Negri ci si poteva permettere di ritagliare un “festival in rosa“? La risposta è stata affermativa. Letteratura e creatività al femminile.
E’ stato come spingersi ai bordi di un universo quasi inesplorato, una terra sospesa; come togliere il velo a quella “damnatio memoriae” che la rivoluzione femminile non è ancora riuscita del tutto ad espugnare.

Così nasce il Festival della letteratura e creatività al femminile Da Donna a Donna, che, dal 18 al 27 settembre 2008, animerà i luoghi più suggestivi di Lodi con il coinvolgente spirito della creatività femminile.

Questo il menù del festival di Lodi.
Scrittrici, politiche, giornaliste, donne magistrato, attrici, artiste, registe, stiliste, poetesse, creative.
Muri di separatezza che cadono, movimenti femminili e associazioni, artigiane e operaie, impiegate e sindacaliste. Il “volontariato culturale” e l’Agorà delle donne, un “open space” per le donne del territorio e dei territori limitrofi a quello del lodigiano.
Sarà – ce lo auguriamo – una festa, un festival.
Glamour e genio femminile, denuncia e provocazione, pulpito e tribuna, lamento ed emozione; pensieri che, attraverso il silenzio della terra, si affacciano all’infinito.
La scommessa della “nuova” Lodi è questa.
Spalancare le porte alle donne, famose o non, italiane ed extracomunitarie, di ogni etnia o appartenenza religiosa. Un’avventura – anche organizzativa e di ospitalità – da mettere i brividi, se non fosse così ammiccante, eccitante, sorprendente, proiettata in ogni direzione.
.
E’ il piccolo prodigio di un festival.
La “movida” delle scrittrici e delle creative. La “movida” delle donne.

La Banca Laudense è uno sponsor dell'iniziativa.

Per saperne di più clicca: www.festivaldadonnaadonna.com

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca