17/06/2008 Notizie dal territorio
Fondo Seed - Bando per l'accesso agli interventi previsti dal fondo di rotazione per il finaziamento di nuove imprese innovative lombarde

Con decreto n. 4323 del 29 aprile 2008, pubblicato sul BURL del 12 maggio 2008, (supplemento ordinario), è stato approvato il "Bando per l'accesso agli interventi previsti dal fondo di rotazione per il finanziamento di nuove imprese innovative lombarde nella fase iniziale o di sperimentazione del progetto d'impresa, "Fondo Seed".

Il "Fondo Seed", istituito con Delibera di Giunta Regionale del 2 agosto 2007, ha una dotazione di 10milioni di euro ed è gestito dalla finanziaria regionale "Finlombarda S.p.A.".

Modalità di Presentazione delle Domande

La domanda dovrà essere presentata con la procedura on-line alla Regione Lombardia sul sito www.regione.lombardia.it, esclusivamente a partire dal 23 giugno 2008 (data di apertura del bando).
E' previsto l'invio telematico della domanda, e successivamente, l'invio della domanda in formato cartaceo, comprensiva della documentazione richiesta dal bando, direttamente al gestore. La mancata o ritardata presentazione degli allegati in formato cartaceo costituisce motivo di non ammissibilità della domanda.

In allegato si rendono disponibili :

- decreto e allegato al decreto
- fac-simile di domanda;
- modalità di accesso al bando
- budget Economico Finanziario

L'indicazione delle procedure informatiche per la presentazione on-line della domanda e il conseguente rilascio dei codici di accesso personali (login/password) saranno comunicati in data successiva

Soggetti Beneficiari

Micro, piccola o media impresa con sede legale ed almeno una sede operativa nel territorio della Regione Lombardia, costituite nella forma di ditta individuale o società di persone o società di capitali:

- costituite da non oltre sei mesi
- spin-off universitari, costituite da non oltre 2 anni

Possono presentare domanda anche:

- soggetti che si impegnino, a costituirsi in forma di impresa

Iniziative ammissibili

Programmi di sviluppo:

a) fondati su applicazioni e soluzioni innovative sia di prodotto/servizio che di processo;
b) attivati o da attivarsi in qualsiasi settore economico;
c) localizzati nell'ambito territoriale della Regione Lombardia;
d) da avviarsi successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione al bando relativo al "Fondo SEED".
La spesa minima ammissibile è pari ad euro 30.000,00 (trentamila/00).
Le spese, coerenti con il tipo di programma di sviluppo che si intende realizzare, saranno oggetto di valutazione da parte del Gestore.

Settori prioritari

Per i primi 180 giorni, a partire dalla data di apertura del bando, il 30% delle risorse finanziarie del "Fondo SEED" è riservato alle iniziative presentate da imprese operanti nei settori Ambiente, Energia, Food e Salute.
Un ulteriore 30%, è riservato alle iniziative presentate da imprese operanti nei sopradetti settori che prevedano applicazioni e soluzioni innovative negli ambiti scientifico-tecnologici dell'ICT, delle Biotecnologie e dei Materiali Avanzati, quali:

a) Settore ambiente, con esclusivo riferimento a:
a.1) Sistemi di monitoraggio ambientale
a.2) Sistemi di mobilità e logistica

b) Settore energia, con esclusivo riferimento a:
b.1) Fonti rinnovabili
b.2) Uso razionale dell'energia negli usi finali

c) Settore food, con esclusivo riferimento a:
c.1) Miglioramento dei prodotti alimentari tipici della Lombardia
c.2) Miglioramento delle materie prime naturali
c.3) Miglioramento delle performance dei processi produttivi e distributivi

d) Settore salute, con esclusivo riferimento a:
d.1) Anziani, disabili e malati cronici
d.2) Strutture sanitarie
d.3) Soluzioni innovative per la diagnosi e cura delle malattie

Valutazione

Le domande saranno istruite con "procedura valutativa a sportello".
L'istruttoria è effettuata dal Gestore secondo l'ordine cronologico di presentazione
L'approvazione delle richieste di intervento finanziario viene demandata al Comitato Tecnico di valutazione del "Fondo SEED".

Tipologie di intervento finanziario

Finanziamenti a medio termine.
L'intervento finanziario viene concesso a titolo di "de minimis" e deve quindi rispettare i limiti di cui al Regolamento (CE) n. 1998/2006 relativo agli aiuti di importanza minore (de minimis).

Importo dell'intervento finanziario

L'importo erogabile per singolo finanziamento è pari al 100% delle spese ammissibili e comunque compreso tra un minimo di Euro 30.000,00 (trentamila/00) ed un massimo di Euro 150.000,00 (centocinquantamila/00).

Condizioni Finanziarie

Finanziamento a medio termine;
Durata: sino a 36 mesi;
Modalità di rimborso: unica soluzione alla scadenza del contratto di finanziamento comprensiva della quota capitale ed interessi;
Tasso: Euribor a 6 mesi (determinato come media aritmetica tra gli euribor a 6 mesi rilevato in advance con periodicità semestrale) maggiorato di uno Spread pari all' 1% su base annua;
Subordinazione: il finanziamento concesso è subordinato a favore del debito bancario nel limite del triplo del valore del finanziamento concesso stesso.

Remissione del Finanziamento

Prevista la remissione parziale del finanziamento (sino ad un massimo del 50%) in caso di procedura di liquidazione dell'azienda.
Prevista la remissione totale del finanziamento in caso di procedura di fallimento dell'azienda


Per informazioni:

Finlombarda SpA, Via Oldofredi 23, 20124 Milano.
Tel. 02 - 607441

sito web: http://www.finlombarda.it

dal sito internet di regione lombardia http://www.regione.lombardia.it/


Contatti
E-mail: info@finlombarda.it

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca