27/02/2008 Notizie dal territorio
Alla Camera di commercio arriva il garante della spesa

Mister Prezzi arriva anche a Lodi: grazie alla Camera di commercio il “garante della spesa” dei cittadini vigilerà sulla merce in circolazione. È infatti attivo da lunedì sera il numero verde 800 955959, nato per segnalare i problemi sul fronte della spesa quotidiana e dei prodotti ad alta frequenza di acquisto. Inoltre, presso la sede della Camera di commercio, ha aperto i battenti il nuovo “ufficio prezzi e tariffe”, che avrà il compito di gestire le segnalazioni verificandone il livello di criticità, per poi inoltrare l’esito al garante: a costui, infine, il compito di segnalare ai comuni pertinenti e alla Guardia di finanza le eventuali irregolarità. «La nuova competenza della Camera a supporto del garante - afferma il segretario generale dell’ente Federica Pasinetti - favorirà la diffusione di una maggiore consapevolezza sulle reali dinamiche del mercato locale, offrendo l’occasione per approfondire le cause della variabilità dei prezzi sul nostro territorio. Intendiamo inoltre interpretare questa importante funzione come servizio a favore del consumatore, in una logica di dialogo sempre aperto con le altre componenti del mercato, com’è proprio del ruolo delle Camere di commercio». Nel Lodigiano Mister Prezzi ha in realtà il volto di una “miss”, Patrizia Calanni, responsabile dell’ufficio “prezzi e tariffe”: «Abbiamo già ricevuto cinque segnalazioni, arrivate da alcuni comuni, riguardanti prezzi sospetti su pane arabo, banane e mele - dichiara -: a quanto pare il consumatore ha percepito immediatamente l’utilità di questo strumento». Mister Prezzi, strumento previsto dalla legge Finanziaria, è stato accolto con soddisfazione anche dall’Unione del commercio, a patto che si faccia qualcosa per rilanciare i consumi delle famiglie: «Ben venga Mister Prezzi - afferma il segretario Marco Barbieri -, senza però dimenticare che il primo dovere delle istituzioni è innanzitutto quello di ripristinare le condizioni per un serio dibattito di politica economica. Un dibattito che richiede di sottrarsi all’urgenza del fare subito e a qualsiasi costo, che rischia di trasformarsi in un compito impopolare, ma che sarebbe di grande utilità al Paese».


Da:  Il Cittadino – del 27 febbraio 2008 – Pag. 17.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca