06/12/2007 Notizie dalla Banca
Codice Iban
foto-iban.GIF
L’IBAN è la coordinata internazionale che consente di identificare in modo standardizzato ed univoco i soggetti coinvolti nei processi di pagamento e di raggiungere un elevato grado di automazione nel trattamento delle operazioni, migliorando la velocità e abbattendo i costi sul servizio. Tale codice contiene le informazioni relative al Paese, all’Istituto presso cui è in essere il rapporto e su cui vengono eseguiti i pagamenti, la Filiale e il Numero di Conto Corrente del beneficiario, oltre ad un codice di controllo che permette di verificarne la correttezza.
La struttura dell’IBAN è basata sugli standard dettati dalla ECBS (European Committee for Banking Standards), e la sua lunghezza varia a seconda della nazione con un massimo di 34 caratteri alfanumerici; per l’Italia è fissata in 27 caratteri alfanumerici così composti:
*       IT   caratteri che definiscono la sigla paese,
*       2    caratteri numerici di controllo internazionali,
*       1    carattere alfabetico di controllo nazionale (CIN),
*       5    caratteri numerici per il codice ABI,
*       5    caratteri numerici per il CAB,
*       12  caratteri alfanumerici per il numero di conto.
Di seguito un esempio di IBAN:
 
I B A N  (International Bank Account Number)
 
 Sigla internazionale secondo lo standard ISO 3166
 
 
Numeri di controllo
 
BBAN (Basic Bank Account Number
CIN
 
ABI
 
CAB
 
Numero di conto corrente
 
IT
12
L
12345
12345
123456789012
 
A partire dal 1° gennaio 2008 per inviare correttamente disposizioni di bonifico nazionale sarà necessario indicare la coordinata IBAN del conto del beneficiario.
Con medesima decorrenza, per ricevere un bonifico sarà necessario comunicare la propria coordinata IBAN a chi deve conferire l’ordine di pagamento.
Si ricorda che la coordinata IBAN di ogni conto corrente è riportata nell’estratto conto.
Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca