20/11/2019 Notizie dal territorio
Incidenti stradali in Lombardia (e nel Lodigiano)

Da uno studio realizzato dall'ACI sull'incidenza degli incidenti stradali nel 2018, reso noto nella prima metà di questo mese, è emerso che nella nostra regione, indicativamente, si verificano 89 incidenti stradali quotidianamente con un media di 1 decesso e 122 feriti al giorno. Nel complesso 32.553 sinistri, 483 vittime e oltre 45.000 feriti. Cifre esorbitanti, non disgiunte da un costo complessivo per la collettività di oltre 3 miliardi di euro.

E, se rispetto al 2017, il numero degli incidenti e delle vittime è risultato stabile, al contrario è cresciuto del 14% il numero dei decessi (60 persone).

Tra i tratti stradali più pericolosi la Tangenziale Nord di Milano, dove, in particolare nel tratto di 3 Km in provincia di Monza, la percentuale è di 10,3 incidenti a chilometro rispetto alla media nazionale di 1,3.

Tra le provincie, il triste primato è appannaggio di Brescia, con 3.390 incidenti e 77 morti.

Al contrario la provincia di Lodi si pone fortunatamente all'ultimo posto di questa drammatica classifica, non solo per il numero di eventi (508) ma in particolare per il numero delle vittime (7).

Se i dati esaminati sono conseguenza degli elevati flussi di traffico e della pluralità di mezzi, per il nostro territorio e per la viabilità locale, invece è arrivata una buona notizia: l'apertura della variante di traffico di Ospedaletto Lodigiano che grazie alla posizione strategica in cui si trova, consentirà un decongestionamento del traffico sulla “Codognese” garantendo una maggior sicurezza su un nodo viabilistico strategico che coinvolge le provincie di Lodi, Piacenza, Pavia, Cremona.

Energia pulita
Ricerca Risorse Commerciali
2012 Stage 2