29/10/2015 Notizie dal territorio
Anche per il 2016 ritornano i bonus ristrutturazione e energia

Una buona notizia per i cittadini, le imprese, l’ambiente e non ultimo lo Stato. La Legge di stabilità conferma la proroga dei bonus ristrutturazione ed energia a tutto il 2016. Viene così mantenuta la possibilità della detrazione fiscale del 65% per i lavori volti al risparmio energetico e del 50% per le ristrutturazioni e l’acquisto di mobili. In un momento in cui il settore edile ha subito un’ ulteriore battuta d’arresto con un calo delle attività superiore al 2% nei primi 6 mesi del 2015, il provvedimento con le novità che comporta, può favorire una ripresa delle ristrutturazioni ponendo un freno alla crisi settoriale. Ulteriori vantaggi: la riduzione dei consumi energetici associata a un probabile incremento del gettito erariale conseguente alla “conditio sine qua non” dell’obbligo della fatturazione. La detrazione fiscale per gli interventi edilizi ha un tetto massimo di 96.000 euro ripartiti su 10 rate annue. Il bonus energia prevede una detrazione Irpef o Ires per tutti i contribuenti possessori di immobili per lavori di riqualificazione energetica effettuati a tutto il 31.12.2016. Per la prima volta la norma fa riferimento anche gli edifici pubblici come le case popolari. Gli interventi possono riguardare singoli appartamenti che parti comuni dei condomini. Le due detrazioni non sono cumulabili. Invariate le norme per il pagamento che prevedono la presenza del così detto “bonifico parlante” vale a dire un bonifico bancario o postale contenente la causale di versamento e gli estremi fiscali dei soggetti coinvolti.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca