07/09/2015 Notizie dal territorio
Una luce in fondo al tunnel

I primi sei mesi dell'anno si concludono, per il territorio lodigiano, con un totale di 15.156 imprese attive, in discesa di 63 posizioni (-0,41%) rispetto al dato dello scorso anno, ma in crescita rispetto al trimestre precedente di 67 posizioni. Lo attestano i dati diffusi dalla Camera di commercio di Lodi. Le variazioni positive si riscontrano in sei settori analizzati su 10 (Turismo +17, pari a +1,72%; Servizi alle imprese +14, pari a + 0,64%; Altri settori + 20, pari a 1,75%); sono le Costruzioni, le Attività manifatturiere e l'Agricoltura a mostrare invece maggiori sofferenze, rispettivamente con -62 posizioni (-1,88%), - 56 (-3,38%) e -9 (-0,58%).
“I dati demografici al primo semestre dell'anno, seppur negativi, se confrontati con lo scorso anno, risultano meno marcati delle variazioni registrate negli ultimi due anni e potrebbero quindi essere interpretati come un'attenuazione della fase sfavorevole. In particolare il flusso legato alla nati-mortalità delle imprese che registra segno positivo, lascia intravedere uno spiraglio di luce anche sul territorio. Certo, a livello nazionale, è opportuno mettere l'impresa al centro dell'azione riformatrice del Governo e del Parlamento, semplificando il quadro normativo e fiscale su impresa e lavoro, e i primi passi in questo senso si stanno muovendo”, ha dichiarato Carlo Gendarini, Presidente della Camera di Commercio di Lodi.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca