03/08/2015 Notizie dalla Banca
Lodigiano in controtendenza?

Mentre la stampa nazionale evidenzia l'ulteriore peggioramento della già drammatica situa-
zione occupazionale del Paese con un tasso di disoccupazione del 12,7% (44,2% tra i gio-
vani-peggior dato dal 1977) , a Lodi al contrario, i dati relativi al 2014 evidenziano un miglio-
ramento (seppur con qualche sfumatura) dell'andamento del mercato del lavoro. Il tasso di
disoccupazione passa infatti dal 9,2 del 2013 al 8,9 del 2014, anche se a onor del vero il
miglioramento riguarda essenzialmente la componente femminile, mentre cresce il numero
dei maschi senza lavoro. In crescita anche il tasso di occupazione che, pur mantenendosi al
di sotto della media regionale (64,9%), si attesta al 64% con una crescita di oltre 2 punti per-
centuali rispetto all'anno precedente. Anche in questo caso, il miglioramento più sensibile
riguarda l'occupazione femminile mentre sostanzialmente stabile è quella maschile. Gli oc-
cupati al 31.12.2014 ammontavano a oltre 98.000 unità (78,9% lavoratori dipendenti, il re-
stante 21,1% autonomi ) su una popolazione di circa 230.000 abitanti.
Diminuiscono sensibilmente le ore di Cassa integrazione (-7,5%) diversamente dall'anda-
mento regionale che rileva un incremento superiore all'8%. Unica nota negativa per il terri-
torio è l'aumento del ricorso alla mobilità, che si esprime comunque ancora su valori inferiori
alla media regionale lombarda.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca