26/02/2015 Notizie dal territorio
Quote latte: una buona notizia (a metà)

Quote latte: una buona notizia (a metà)

 

Nel perdurare della crisi che attanaglia il mondo agricolo italiano, e in particolare quello lombardo da cui deriva il 44% della produzione nazionale di latte (senza dimenticare l' oltre  40% della produzione suina e il 45% della filiera del riso), finalmente una buona notizia seppure a metà. E’ stata infatti accettata da parte del Commissario UE all’agricoltura la proposta italiana di rateizzazione senza interessi delle multe delle quote latte. La notizia sicuramente positiva in quanto consente agli operatori del settore di evitare un ulteriore aggravio finanziario, unitamente alla certezza dell’impegno da sostenere, ha però anche una valenza negativa in quanto conferma l’impegno al pagamento delle multe anche per la produzione relativa all’anno in corso.

 

Evidente come l’accettazione della proposta italiana dia una boccata d’ossigeno alle aziende agricole del nostro territorio. Infatti, nonostante negli ultimi 50 anni una cascina su 3 sia stata abbandonata o riconvertita ad altri usi, resistono nel lodigiano ancora più di mille cascine con secoli di storia sulle spalle, di cui il 70% (indagine Coldiretti) esercita  l’attività agricola come principale destinazione d’uso.  E questo nonostante oggi il prezzo del latte risulti fra i più bassi degli ultimi 30 anni.

 

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca