20/06/2014 Notizie dal territorio
Scuola finite per la maggior parte degli studenti lodigiani

Mentre i ragazzi di quinta stanno svolgendo l'esame di maturità, per la stragrande maggioranza dei loro compagni di scuola invece è già tempo di pensare all'estate. Ma non per tutti. Quest'anno infatti gli istituti superiori del lodigiano si sono contraddistinti per un alto numero di bocciature e di alunni che non hanno superato l'anno con tutte le sufficienze e dovranno quindi sostenere gli esami di riparazione a settembre. Esami con i quali si giocheranno l'ammissione alle classi successive. Facendo una classifica delle scuole dove si è registrato il più alto numero di non ammissioni, al primo posto troviamo il Liceo Artistico Callisto Piazza e l'Itis Volta. Il primo infatti annovera ben 31 bocciati su 215 alunni, ovvero il 14,4% mentre i giovani con “giudizio sospeso” sono 69, il 32%. Percentuali bulgare che non si discostano molto da quella che è la situazione all'Iitis. Pure in questo caso il numero di studenti che dovranno ripetere l'anno è il 14%: 160 non ammessi su 1136 alunni e i giudizi sospesi sono il 26%. Poco di sotto in questa classifica troviamo l'Istituto Agostino Bassi. Nella scuola di ragionieri e geometri, la percentuale di alunni che non sono riusciti ad ottenere la promozione è dell' 11% (122 studenti su 1076), si alza invece quella di coloro che dovranno passare l'estate sui libri per cercare di conquistare la promozione a settembre il 25%. Si riduce la percentuale di bocciati all'Istituto Maffeo Vegio, dove le bocciature sono il 7% ma i giudizi sospesi sfiorano il 30%. Come ogni anno invece le migliori pagelle le si osservano nei licei lodigiani: al classico Pietro Verri e allo scientifico Giovanni Gandini. Nel primo si conta il 7% dei bocciati e il 17% di ragazzi con insufficienze da recuperare. Nel secondo invece soltanto il 4% di non ammissioni e il 24% di “giudizi sospesi”.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca