20/05/2014 Notizie dal territorio
L'economia Lodigiana del 1° trimestre del 2014

L’economia lodigiana nel 1°trimestre 2014

Se all’inizio di maggio il rapporto elaborato da Bankitalia sulla stabilità finanziaria del Paese riportava : “la ripresa ciclica si va estendendo ma resta fragile”, facendo presagire con seppur moderato ottimismo, la possibilità almeno di una “ripresina” della nostra economia, il dato diffuso in questi giorni,  sulla riduzione del PIL nazionale  nell’ultimo trimestre 2013, ha rappresentato l’ennesima doccia fredda sulle speranze di essere ormai alla fine del declino iniziato nell’ormai lontano 2008.

E in questo panorama, anche la congiuntura economica lodigiana sembra non discostarsi dal trend nazionale.

Nel 1° trimestre 2014 si assiste ancora a una riduzione del numero di imprese iscritte alla locale Camera di Commercio con una riduzione di oltre 300 unità rispetto allo stesso periodo 2013 e di 123 rispetto all’ultimo trimestre dell’anno precedente. Il settore che ha risentito maggiormente di questa situazione è come al solito quello dell’edilizia seguito dalle attività manifatturiere.

In calo e in controtendenza con il dato regionale, il fatturato dell’industria manifatturiera con circa l’1% in meno rispetto all’anno precedente. I settori più colpiti risultano essere la chimica e la meccanica. Calano anche il volume d’affari dell’artigianato manifatturiero , del commercio (seppur in minor misura rispetto al passato) e in particolare dei servizi (-2,53%).  Ulteriormente pessimistiche le previsioni per il futuro prossimo venturo, sia a livello locale che regionale, in tema di commercio e servizi.

Per quanto attiene i livelli occupazionali, al modesto incremento registrato dall’industria manifatturiera si contrappongono al contrario i costanti decrementi negli altri settori considerati. In questa logica se si considera che il livello di disoccupazione nel nostro territorio era a fine 2013 pari al 9% decisamente in crescita rispetto all’anno precedente (8,4%) e superiore alla media lombarda(8,1%), cosa aspettarci per i mesi a venire?

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca