21/01/2014 Notizie dal territorio
Finanziamenti pubblici alle imprese

Anche quest’anno, facendo seguito ai bandi degli anni precedenti dal 2010 al 2012, l’Istituto Nazionale per la sicurezza sul lavoro ha pubblicato il “Bando Incentivi alle imprese” per la realizzazione di interventi mirati alla sicurezza sul lavoro.  Sebbene circoscritto a un preciso e ben identificato ambito aziendale, l’intervento 2013 prevede ad ogni modo una dotazione decisamente maggiore rispetto all’anno precedente.  Si passa infatti, a livello nazionale, dai 155 milioni dello scorso anno ai 307 dell’attuale stanziamento. E anche a livello regionale la dotazione lombarda passa dai 27 milioni  del 2012 ai 49 del 2013 . Inoltre  pure la contribuzione per singola azienda vende un incremento dello stanziamento: da 100.000 a 130.000, sotto forma di un contributo in conto capitale a fondo perduto, nella misura del 65% degli investimenti effettuati, in tema di salute e sicurezza sul lavoro.
I progetti ammessi a contributo devono far parte di una delle seguenti tipologie: progetti di investimento,  progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi e progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in opera prima del 21 settembre 1996.
Al bando possono partecipare tutte le aziende, comprese le ditte individuali, purché regolarmente iscritte alla CCIAA di competenza.  Le imprese interessate possono, previa registrazione sul sito Inail, presentare una domanda on line a partire  dal 21 gennaio. I finanziamenti vengono poi assegnati fino a esaurimento dei fondi, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Ultimo giorno di presentazione: 8 aprile 2014.
Anche l' Ente camerale di Lodi, evidentemente nei limiti delle proprie disponibilità, ha voluto dare comunque il suo contributo in tema di investimenti.  Si tratta di uno stanziamento di 200.000 euro, finalizzato all’erogazione d un contributo a fondo perduto, a quelle aziende che hanno effettuato investimenti a partire dal 1°gennaio 2014. L’entità del contributo è pari al 50% delle spese sostenute  , per un minimo di 2.000 e un massimo di 7.500 euro.  Sono finanziabili, con esclusione degli investimenti mobiliari, tutte quelle immobilizzazioni materiali e non (compresi pertanto anche marchi, brevetti,  etc.) finalizzati all’attività d’impresa.  Le domande, in questo caso, potranno essere presentate on line a partire dalle ore 9 di mercoledì 10 febbraio sino alle ore 18 del 30 aprile 2014 e  in una situazione economica come quella attuale  un plauso a iniziative come questa, non scontate e preziose, è più che doveroso.

Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca