30/01/2018 Notizie dal territorio
Smog e polveri sottili, è stato un 2017 nero per Lodi e i paesi circostanti
Lo denuncia il rapporto "Mal'Aria 2018", redatto come ogni anno da Legambiente e che fotografa l'andamento dell'anno precedente. Nel corso del 2017 a Lodi è stato superato per ben 90 giorni il limite massimo di Pm10, a cui si aggiungono 74 giorni di sforamento della soglia massima di concentrazione dell'ozono nell'aria, altro indicatore negativo. Da anni ormai è risaputo che la collocazione del Lodigiano, nella conca della Pianura Padana, non facilita la circolazione dell'aria. Malissimo è andata la vicina Cremona, a cui va la maglia nera con ben 105 giorni di superamento della soglia massima di Pm10. Al secondo posto si colloca Pavia (ben 101 sforamenti). Mantova si attesta a 87 giorni, Milano sale a 97. Tra gli altri centri lombardi ed emiliani vicini al Lodigiano abbiamo Begamo (70 giorni), Piacenza (83 giorni) e Parma (74 giorni). Nel corso del 2017 sono stati 83 i comuni lombardi che hanno emanato ordinanze antismog.
Energia pulita
2012 Stage 2
CartaBCC Tasca