Notizie dal territorio
18/08/2014
COWORKING L’enciclopedia on line Wikipedia definisce il coworking come “uno stile lavorativo che coinvolge la condivisione di un ambiente di lavoro, spesso un ufficio, mantenendo un’attività indipendente. Coloro che fanno coworking non sono in genere impiegati nella stessa organizzazione”. In sostanza uno spazio comune con le risorse di un normale ufficio condiviso tra professionisti, freelancers, lavoratori diversi, start up, che non necessariamente perseguono lo stesso progetto. Conseguenza della crisi economica, della nascita di nuove figure professionali che necessitano di mettere in comune non solo idee progettuali ma anche risorse economiche, il coworking è ormai una realtà concreta che è diventata oggetto anche di iniziative di sostegno da parte delle istituzioni. Sull’onda di quanto già elaborato da altre strutture istituzionali quali Regione Lombardia, Unioncamere, anche la locale CCIAA, in collaborazione con il Comune e il Centro di Formazione Professionale hanno sviluppato un progetto per mettere a disposizione di un massimo di 8 nuove imprese composte principalmente da giovani o da donne, uno spazio comune di circa 80 mq, fornito di attrezzature e strumentazione necessarie per l' avvio e la gestione di impresa. La data di realizzazione del progetto è ormai imminente e dovrebbe collocarsi tra settembre e ottobre. Coloro che sono interessati possono presentare domanda al Centro di Formazione Professionale in Piazzale Forni 1 a Lodi
23/09/2020

Parte da Lodi, il 24 settembre, il tour lombardo del Presidente della Regione Attilio Fontana durante il quale illustrerà, nei diversi territori provinciali, il piano di politica economica con cui la Giunta regionale intende dare nuovo impulso allo sviluppo economico della Lombardia lasciando alle spalle, per quanto possibile, i danni provocati dalla pandemia.

Si tratta di un progetto di alto spessore che prevede un impegno finanziario di 3,5 miliardi per realizzare opere per un complessivo controvalore di 5,5 miliardi, nel triennio 2020-2023. I cantieri prenderanno il via entro il prossimo 31 ottobre. Sono stati validati 3.118 progetti per i quali, alla partenza degli stessi, l'Ente Regione liquiderà il 20% del contributo assegnato.

Gli interventi riguarderanno un'ampia gamma di operatività: dall' abbattimento delle barriere architettoniche alla difesa del suolo, dall'efficientamento energetico al rafforzamento della fibra ottica, per citarne alcuni.

Per il Lodigiano sono previsti 11,5 milioni di euro di cui 9,6 verranno destinati ai comuni e 1,9 alla Provincia. Tra i lavori più significativi per la nostra terra: l' efficientamento energetico, l' ampliamento del centro sportivo di Casalmaiocco e la riqualificazione del sistema ciclopedonale di Livraga .

Energia pulita
Ricerca Risorse Commerciali
2012 Stage 2